Un omaggio a Terni, il fascino della poesia dialettale

“La verginità del dialetto, con quanto di equivoco può in essa sussistere, correda subito di una ragione poetica … gli oggetti che semplicemente vengono” (P.P. Pasolini)

UN OMAGGIO A TERNI

IL FASCINO DELLA POESIA DIALETTALE

Lunedì 13 marzo 2017, ore 17 – Caffè Bugatti – Terni.

Letture di Stefano de Majo

al pianoforte Annachiara Nobili

soprano Rita Tomassini – tenore Francesco Giordanelli

partecipazione di Bruno Budassi – Ivano Grifoni

Così l’Associazione Gutenberg ha voluto onorare la città in cui è nata, con un affollato pomeriggio in cui l’attore Stefano de Majo ha magnificamente interpretato alcuni dei più significativi autori dialettali della nostra città rivisitando “… la storia della Città, filtrandola dalle parole delle poesie composte da chi si sentiva radicato nel Paese.

Molti erano gli autori che facevano ascoltare i loro versi, ma sempre appassionante è stato Stefano, che con la sua brillantezza e spigliatezza, svolgeva la Storia della Città, interpretando lui stesso diversi componimenti.

   Non è stata una rappresentazione degli avvenimenti a livello storico, perché è stato raccontato dell’anima di un popolo che si è dimostrata viva ed umana … I particolari nelle vie e nelle piazze, negli angoli di strada, nelle osterie o nei locali, di una città che vive la sua dimensione nel modo più Umano e Collettivo … (il) riesumare … (del)lo Spirito Popolare… per sviluppare da basi solide e concrete i Contenuti nei quali si ritrova l’Identità di una popolazione che vive insieme i problemi, le realtà sociali, i posti caratteristici, ove si Vive la Vita … per far partire da Terni un messaggio aperto a tutto il Mondo.” (Angellotti Francesco)

Molto apprezzata è stata anche la simpatica partecipazione di Bruno Budassi e Ivano Grifoni, nonché il bel canto di Rita Tomassini e di Francesco Giordanelli

Leave a Comment

Filed under Senza categoria

Comments are closed.